CNN

Si è verificato un errore nel gadget

Cerca nel blog

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

Pagine

Si è verificato un errore nel gadget

i Governi Nazionali Devono controllare il Web?

Loading...

venerdì 31 ottobre 2014

Le Domande di un Disabile

[1] “Le Domande di un Disabile”

[2]Le cooperative, che si occupano dell’Assistenza a Disabili  e Anziani, “Aido” e “Teseo”, avvieranno, nei prossimi giorni, a San Giorgio a-Cremano dei Corsi d’Aggiornamento professionale per i loro Operatori. Questa mattina, 31 ott. 14, appena ho letto il comunicato sul Sito del Comune, mi sono nate nella mente alcune domande che vorrei esporre al settore amministrativo di queste due cooperative: Sono gli stessi Operatori che sono entrati in Casa mia facendo finta d’accudirmi sporcando, facendo Casino, distruggendo le mie cose, lamentandosi del fatto che non c’era il Sollevatore per alzarmi dal letto, perché in due non possono sollevare più di venti kili? Sono gli stessi operatori che hanno permesso che si rubasse in Casa mia? Perché, per ovviare a tutto ciò, non istituiamo dei Comitati valutativi con dentro veri Disabili, controllando veramente, il lavoro di questa gente e, applicando, in tal modo, il principio del Sostegno Paritario?
Antonio Aroldo
    the_end






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://www.e-cremano.it/cda/detail.jsp?otype=100008&id=103511

giovedì 30 ottobre 2014

Uno Splendore di Villa



[1] “Uno Splendore di Villa”
[2]Villa Vannucchi è uno dei più edifici del Cosiddetto “Miglio D’Oro”. Essa fu costruita, nel 1755, da Giacomo D’Aquino di Caramanico (Meraviglioso esponente della Nobiltà napoletana e Gentiluomo della Camera del Re). La cosa migliore di questa monumentale costru zione, che si trova a San Giorgio a-Cremano (NA) sul principale Corso Roma- 43/47, è lo stupendo Giardino all’Italiana (progettato nel 1783), che si trova sulla parte posteriore della costruzione e che sta per rinascere a nuova vita grazie a un finanziamento regionale; restituendo al Pubblico, Villa [3]Vannucchi, in tutto il suo splendore. Uno splendore ammirato, ai tempi di Giacchino Murat, abbagliava le menti di tutti i Nobili partenopei.
 Antonio Aroldo
   






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2]http://www.unipegaso.it/website/pagina.php?id=13
[3]http://www.e-cremano.it/cda/home.jsp

mercoledì 29 ottobre 2014

Istituiamo il Reato di Sosta Selvaggia

[1] “Dissertazione sulla Viabilità dei Disabili a San Giorgio A Cremano”

“Istituiamo il Reato di Sosta Selvaggia”

[2]Una certa Brigida De Angelis, lo scorso 29 ott. 14, in risposta al mio articolo: “Dissertazione sulla Viabilità dei Disabili a San Giorgio A Cremano”, ha scritto: Ieri ero in piazza municipio, sotto i portici e mentre aspettavo un’amica mi guardavo intorno”.  Ella, poi, ha continuato il suo racconto affermando che c’erano macchine parcheggiate ovunque”! Ella, poi, ha continuato la sua descrizione dicendo che vi erano tutte le piccole discese dei marciapiedi e strisce pedonali occupati da macchine in sosta selvaggia”; Scrutando, bene la strada, Brigida nota un signore che era con un passeggino. Quest’ultimo, dopo aver cercato invano, un passaggio “tra le macchine per passare e proseguire la passeggiata (passaggio non trovato) è stato costretto ad arrivare all’altezza de banco di Napoli per riuscire a lasciare il marciapiede dei portici”. Ella, infine, conclude il suo racconto accusando le istituzioni di un fatto innegabile. Li, infatti, “non c era nessun vigile, nessuna forza dell’ordine che si occupasse un attimo di quella situazione; ma soprattutto, non c’è stato nessun Posteggiatore Selvaggio con un minimo di coscienza disposto a spostare la macchina”. Ella, in ultima analisi poi, sentenzia “Brutta cosa l’indifferenza e la mancanza di rispetto”!  Io, se fossi, il legislatore istituirei il Reato di “Sosta Selvaggia” con il ritiro immediato dell’auto e della Patente se c’è recidività. Sono cattivo a pensarla così? Voi, di tutto ciò, cosa ne pensate?
Antonio Aroldo
    the_end






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2]https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203118018773276&set=p.10203118018773276&type=1&comment_id=10203121105530443&offset=0&total_comments=1

martedì 28 ottobre 2014

Dissertazione sulla Viabilità dei Disabili a San Giorgio A Cremano

[1] “Dissertazione sulla Viabilità dei Disabili a San Giorgio A Cremano”

[2]Un certo Fonzy Canzanella, in risposta all’ultima affermazione fatta nell’articolo: “Dibattito su Tassa Sangiorgese”, in cui il vostro cronista disabile Antonio Aroldo, si lamentava del fatto che, a San Giorgio a-Cremano, non ci sono Marciapiedi decenti per i disabili, ha commentato, lo scorso 27 ottobre ’14, dicendo: “A San Giorgio ci sono i marciapiedi per disabili anzi con tanto di paletti.
Il problema, vero, è, che di sicuro, ci sarà un’auto parcheggiata davanti al paletto”. Egli, poi, continua il discorso portando l’esempio di Corso Umberto. Il vostro cronista, a quel punto, controbatte dicendo: “Non solo; la loro struttura, nella maggior parte dei Casi, non è parallela alle Strisce Pedonali”. Nella discussione, poi, è intervenuta Sabrina Penna che ha controbattuto dicendo: “
Concordo io me ne accorgo perché cammino con il passeggino ed è una faticaccia, marciapiedi alti, stretti, bloccati dalle auto, non oso immaginare quanto può essere frustrante e problematico per un disabile”. Canzanella, infine, conclude il discorso con una Domanda Retorica, ovverosia dicendo: Ma i vigili ????? Boh”! Giorgiano, secondo voi, sa di questa situazione?
Antonio Aroldo
   




    



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2]https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203112395112688&set=p.10203112395112688&type=1&theater&notif_t=photo_comment

lunedì 27 ottobre 2014

Dibattito su una Tassa Sangiorgese

[1] “Dibattito su una Tassa Sangiorgese”
[2]La signora Anna Corvo, lo scorso 24 ottobre ’14, su “La Tua Città San Giorgio a Cremano”- Pagina Facebook creata da Ciro Orviato, ha fatto una Domanda molto specifica: “Perché a San Giorgio per un certificato di Stato di Famiglia o Residenza si deve pagare una Marca da Bollo da 16,20? A Napoli e Portici non si pagano”. Le risponde Mary Stella che dice: “Mi Dispiace Deluderti anche Portici”; mentre, invece, Pina Musumeci, dice: “Si paga in tutti i Comuni da circa un anno”. La risposta definitiva, a tale questione però, l’ha data Francesco Marano che dice: “Scusa Anna, non ti conosco, ma lasciami dire che scendi dalle nuvole, se tu non pagassi 16,20, come farebbe il sindaco a prendere 10 mila euro a mese e gli assessori 5 e i consiglieri sui 2 euro al mese pero in cambio la monnezza rimane le strisce blu adesso le metteranno anche nelle case le tasse aumentano ma la casta non si tocca fate una raccolta di firme e chiedete le loro dimissioni questi del popolo se ne fregano ma del loro conto in banca se ne occupano come farlo crescere, e poi ricordati che queste persone prima di fare una cosa si mettono d’accordo tra i vari paesi cosi non si potrà dire S. Giorgio si portici no io ora vivo a ostia lido Roma, credimi e la stessa monnezza a proposito qui come raccolta di monnezza e peggio di Napoli ma fanno finta che il problema non esiste”. Nel dibattito, interviene, in conclusione, anche Ortensia Coppola che dice: “Ragazzi ci sta una norma che per uso personale non si paga l’abbiamo fatto noi, solo che i dipendenti pubblici non servono”!! Come mai paghiamo tutti questi soldi, che non dovremmo pagare, per delle cavolate e poi non riusciamo a fare dei Marciapiedi decenti per disabili?
Antonio Aroldo
    the_end


 
    



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.facebook.com/groups/1535804969971226/?fref=ts

venerdì 24 ottobre 2014

Nadia Vertile Svela i Segreti della Reggia di Carditello

[1] “Nadia Vertile Svela i Segreti della Reggia di Carditello”

[2]Nadia Verdile, docente di materie umanistiche alla scuola superiore, ha presentato lo scorso 24 ott. 14 a Villa Bruno il suo libro sulla Storia della reggia di Carditello a San Tammaro (CE). Il libro, intitolato  “La Reggia di Carditello: Tre Secoli di Fasti E Feste, Furti ed Aste, Angeli e Redenzioni”, ripercorre tutta la Storia del “Real Sito Borbonico”[3] dalla sua costruzione ai giorni nostri con tutti i problemi legati alle varie aste che si sono succedute e legati alla gestione della sua proprietà. L’evento, che si è tenuto alle 18.00, è stato presieduto, tra gli altri, anche dal Sindaco di San Giorgio a Cremano, Mimmo Giorgiano, dal vicesindaco, nonché Assessore alla valorizzazione delle ville vesuviane Giorgio Zinno, e dall’assessore alla biblioteca Michele Carbone.
Antonio Aroldo
   


   



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://www.e-cremano.it/cda/detail.jsp?otype=100008&id=103485
[3] https://www.youtube.com/watch?v=tc6xFmUjiOc

giovedì 23 ottobre 2014

La Voce del Sindaco Sangiorgese


[1] “Una Questione di Salute Pubblica”

“La Voce del Sindaco Sangiorgese”

Il vostro Cronista, Antonio Aroldo nella giornata di ieri- 22 ottobre ’14- nel suo articolo “Una Questione di Salute Pubblica”- “Le Risposte dell’Amministrazione Sangiorgese”, scriveva che, in sostanza, Giorgiano aveva detto, nella sua comunicazione ai gruppi consigliari, che si assumeva ogni responsabilità e che avrebbe vegliato per il futuro, perché certe cose non succedano più! Oggi, invece, vi voglio far leggere la prima parte del discorso del sindaco ai membri del consiglio comunale pubblicato sul sito del comune. Questo perché, miei cari ragazzi, è “Regola del Buon Giornalismo, studiare a fondo ben più di una singola fonte. Il nostro Primo Cittadino ha detto:[2]“L’aumento delle tariffe da parte della Gori è un’ingiustizia e rappresenta un’’incomprensibile vessazione a danno della cittadinanza”. Egli, poi, continua dicendo: L’Amministrazione Comunale già lo scorso luglio, ben prima che scoppiasse lo scandalo, ha presentato ricorso per tutelare gli utenti del nostro territorio”. Voi, di tutto ciò, cosa ne pensate?
Antonio Aroldo
   






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://www.e-cremano.it/cda/detail.jsp?otype=100008&id=103496

mercoledì 22 ottobre 2014

Le Risposte dell'Amministrazione

[1] “Una Questione di Salute Pubblica”
“Le Risposte dell’Amministrazione Sangiorgese”

[2]L’amministrazione comunale sangiorgese, in risposta al mio articolo giornalistico: “Una Questione di Salute Pubblica”, mi ha fatto sapere, ieri 20 ottobre ’14 alle 20:32 su Facebook, che la “Fontanella è chiusa per un guasto alla condotta idrica”.  Io, a tal punto, come avrebbe fatto chiunque, ho risposto: “Guarda Caso”! Una sarcastica Osservazione, quindi, alla quale, sempre loro, hanno controbattuto dicendomi: “È proprio vero bisogna sostituire l’intero tratto di tubo in polietilene che va dal contatore alla fontanella e ai bagni pubblici”. Voi che dite, dobbiamo crederle? Il Movimento Cinque-Stelle, intanto, ha ricevuto la risposta del [3]Sindaco Giorgiano in merito alla questione delle Bollette dell’Acqua. In tale risposta il sindaco, scusandosi dell’accaduto si assume ogni responsabilità e provvederà, perché certe cose non accadano più!
Antonio Aroldo
    the_end








[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203080866684497&set=p.10203080866684497&type=1&theater
[3] http://www.movimentosangiorgio.it/il-sindaco-risponde-allinterrogazione-sullaccordo-salva-gori/

martedì 21 ottobre 2014

Una Questione di Salute Pubblica





[1] “Una Questione di Salute Pubblica”
[2]Il Movimento Cinque-Stelle Sangiorgese, il prossimo 26 ottobre ’14, chiamerà a raccolta tutti i suoi attivisti e tutta la cittadinanza allo “Stand” di Piazza Massimo Troisi, per protestare contro la gestione della “Gori” dell’“Approvvigionamento Idrico Cittadino” e contro la politica dell’amministrazione comunale che tradisce la “Volontà Popolare” espressa in un referendum che, come ricorda il comunicato pubblicato su internet dal Movimento, ha detto: “Via il Privato dalla Gestione dell’Acqua”. Una chiarissima indicazione popolare che, il sistema politico, nel nostro caso sangiorgese, continua, in altre parole da quando è passato il suddetto quesito, a non voler rispettare. Esso, usando, infatti, cavilli burocratici ha cercato di esautorare- nei fatti- questo risultato referendario. Tutto ciò, penso che sia chiaro a tutti, è una questione di “Potere” oltre che economica. I nostri legislatori, però, dimenticano che il popolo, un bel giorno forse non troppo lontano potrebbe anche esercitare il proprio naturale diritto alla “Rivolta Sociale”; perché il Diritto all’Acqua è, soprattutto, una questione di Salute! Antonio Russo infine, sempre a proposito di quest’annoso problema, verso le 14.00 di oggi 21 ottobre ’14, mi ha cortesemente informato che il comune ha “Chiuso l’unica fontanella in villa [3]comunale”. Ma dove vuole arrivare l’amministrazione comunale sangiorgese?
Antonio Aroldo
   






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2]http://www.stabiachannel.it/news/index.asp?idnews=47851#
[3]https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203074289400069&set=o.807260299298286&type=1&theater&notif_t=photo_comment

lunedì 20 ottobre 2014

Il No di Cascone alle Bollette da Usura della Gori


[1] “Il No di Cascone alle Bollette da Usura della Gori”
[2]Il Consigliere Comunale sangiorgese del Movimento Cinque-Stelle, Danilo- Roberto Cascone, chiederà oggi 20 ottobre ’14, al sindaco della nostra bella città Domenico Giorgiano, di farsi promotore di una sospensione delle bollette “Pazze” che la [3]Gori (la società che gestisce l’approvvigionamento idrico cittadino) sta mandando negli ultimi giorni. I cittadini, infatti, sono, a detta di Cascone- che l’ha scritto su “Facebook”, “Esasperati”; quando, quando capiremo che, come ho già scritto in un altro articolo qualche anno fa, l’accesso all’“Acqua” è e sarà sempre un nostro Diritto inalienabile sancito anche da alcune costituzioni dei paesi sudamericani, rendendo l’acqua[4] accessibile a tutti come ha già fatto De-Magistris a Napoli?    
Antonio Aroldo
   






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.facebook.com/danilo.cascone
[3] http://www.movimentosangiorgio.it/bollette-pazze-gori-cosa-fare/
[4]http://www.napolitoday.it/politica/de-magistris-acqua-pubblica-facebook.html

venerdì 17 ottobre 2014

Un Tesoro Sangiorgese da Valoorizzare

[1] “Un Tesoro Sangiorgese da Valorizzare”


[2]Villa Giulia è una bellissima costruzione del settecento che si trova a San Giorgio a- Cremano (Napoli) in Via Cavalli di Bronzo[3]. Essa, grazie alla sua particolare bellezza, è da sempre inquadrata tra le costruzioni monumentali del cosiddetto “Miglio D’Oro”, ovverosia un’intera zona di bellezze storico-architettoniche e archeologiche comprendenti anche molti paesi dei vesuviani tra cui gli [4]Scavi di Ercolano. [5]Le notizie riguardanti la proprietà originaria della suddetta villa, comunque sia, sono molto frammentarie. Secondo alcuni, come il Gleijeses, inizialmente la villa faceva parte del complesso monumentale di Villa Vannucchi e apparteneva dunque alla medesima famiglia nobiliare. L’edificio conserva tuttora la pianta a ”L” e l’antica scala settecentesca di pregevole fattura. Ampio il giardino che, come testimonia il Pane, ospitava al centro un pergolato in fondo al quale verso la metà dell’Ottocento fu collocata una statua neoclassica. Bisogna valorizzare di più, questa, e altre bellezze, perché esse costituiscono il Tesoro che ci permetterà d’uscire dalla crisi che ci attanaglia.
Antonio Aroldo
    the_end





[1]Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://it.wikipedia.org/wiki/Villa_Giulia_(San_Giorgio_a_Cremano)
[3] http://www.e-cremano.it/cda/detail.jsp?otype=100068&id=101803
[4] http://it.wikipedia.org/wiki/Miglio_d%27oro
[5] http://it.wikipedia.org/wiki/Villa_Giulia_(San_Giorgio_a_Cremano)