CNN

Si è verificato un errore nel gadget

Cerca nel blog

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

Pagine

Si è verificato un errore nel gadget

i Governi Nazionali Devono controllare il Web?

Loading...

venerdì 30 settembre 2016

I Diavoli Diurni


[1] “I Diavoli Diurni”

 [2]I bombardieri americani, il 4 dicembre 1942, fecero un ferocissimo attacco alla Città di Napoli colpendo la Zona del Porto, cioè il suo “Bacino”, dove era ancorato l’“Incrociatore Attengolo” per delle riparazioni e il palazzo della Posta Centrale che fu completamente sventrato e nel quale morirono parecchie persone e molte altre furono gravemente ferite. In quella determinata occasione, poi, fu orrendamente macellato anche un Cavallo attaccato a una Carrozza della quale non si sapeva più nulla del Vetturino. Quella, in breve, fu la fase più “Terroristica” di tutta la Guerra. Gli americani, a differenza degli inglesi, attaccavano soprattutto di giorno, ossia quando i bambini erano a Scuola e la gente era a Lavoro. Una cosa, questa, molto più frequente degli altri anni di guerra e che coglieva di sorpresa la popolazione ormai stremata. Qualcosa, dunque, che avrà moltissime repliche anche in questi [3]ultimissimi anni, non vi sembra?

Antonio Aroldo

    the_end

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] “La Nostra Guerra”: Le Quattro Giornate di Napoli: un Film di Aldo Zappalà
[3] http://www.repubblica.it/esteri/2016/07/29/news/siria_idlib_clinica_vittime-145037954/

giovedì 29 settembre 2016

I coraggiosi




 

Descrizione: C:\Users\Antonio\Desktop\scheda personale\40standard.gif[1] “I Coraggiosi Portatori della Fulgida Fiamma Immortale”

[2]Il Popolo Napoletano, come quello di tutta Europa, durante la Seconda Guerra Mondiale si accorse che i Veri Eroi non erano i Soldati delle cosiddette “Fortezze Volanti” che stavano Bombardavano, o quelli dei Carrarmati, che stavano distruggendo a destra e a manca, ma i Vigili del Fuoco e tutti gli uomini del Pronto Soccorso di quell’epoca che riportavano Vita e Speranza negli occhi della Gente. La medesima cosa, miei cari ragazzi, è successa la [3]notte dello scorso 24 agosto 2016 nei paesi della Dorsale Appenninica colpiti dal Terremoto. Tutti i Mezzi di soccorso, anche in quella determinata occasione, hanno, infatti, compiuto il proprio Dovere salvando Molte Vite.  Io, a tutte queste persone, dico Grazie!

Antonio Aroldo

    Descrizione: the_end


 

 




[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] “La Nostra Guerra”: Le Quattro Giornate di Napoli: un Film di Aldo Zappalà
 
[3]http://video.repubblica.it/dossier/terremoto-24-agosto-2016/24-agosto-il-terremoto-del-centro-italia-docuvideo/250285/250431

martedì 27 settembre 2016

“La Lupa dalle Zampe Sporche” “Intrigo di Potere sotto il Crocifisso Veneziano”

[1] “La Lupa dalle Zampe Sporche”                                                        “Intrigo di Potere sotto il Crocifisso Veneziano”
 [2]Tutta l’amministrazione del Vaticano, dopo la deportazione e la scomparsa di Pio VI, fu smontata pezzo per pezzo e ai Cardinali di mezza Europa fu proibito, per Veto imperiale, di riunirsi in Conclave per eleggere il nuovo pontefice. I francesi, però, sottovalutarono le astuzie diplomatiche di alcuni Porporati e il 14 marzo 1800 fu eletto, Sommo Pontefice, un certo Barnaba Chiaramonti che prese il nome di Pio VII (1800- 1823). Questo nuovo Papa, riavuto il “Trono Romano”, nominò Ercole Consalvi che, era stato uno dei Fautori del nuovo Conclave tenutosi nella Città di Venezia e quindi della sua Elezione, “Segretario di Stato”.
Antonio Aroldo
the_end






[1]Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] “La Santa Casta della Chiesa”, “I Peccati del Vaticano”, “L’Oro del Vaticano”: operazione di Claudio Rendina- pagina 80

lunedì 26 settembre 2016

“Il Vestiario di un Re Mafioso”

[1] “Il Vestiario di un Re Mafioso”
[2]Il nostro raffinato protagonista, sempre per darsi un’aria da Gran Signore, si comprò anche un grossissimo anello d’oro massiccio e completamente composto di splendidi Diamanti. Egli, inoltre, iniziò a indossare della stupenda biancheria di seta italiana e vestiti molto costosi. Tutta questa roba, per dirla in breve, suscitava invidia e meraviglia nella maggior parte delle persone che lo trattava con rispetto e riverenza. Ciò perché, non soltanto, incuteva Timore con il suo lavoro, ma anche perché sapeva essere molto generoso quando voleva. Una volta, per esempio rovinò il vestito di una ballerina versandogli sopra, ovviamente per sbaglio, del vino. Al non si scompose più di tanto e diede ben venti dollari alla ragazza per la Lavanderia.
  Antonio Aroldo
    the_end






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=Rnn8_oWgqkI

venerdì 23 settembre 2016

“Buon Compleanno, mio Valoroso e Tenebroso Amico”

[1] “Buon Compleanno, mio Valoroso e Tenebroso Amico”
77 anni fa, negli “Stati Uniti”, nasceva un Mito, un Meraviglioso Eroe dei Fumetti Contemporanei che, armato soltanto della sua Astuzia e di una Vivissima Intelligenza, sconfiggeva il Male e la Corruzione del suo Paese d’origine: “Gotham City”. Sto parlando, cioè, del Grande [2]“Batman”. La prima Graphic Novell, dedicata a questo Stupendo Personaggio Noir, fu intitolata, dal suo Autore Bob Kane, “Il Cavaliere Oscuro” in cui si raccontava la “Nascita dell’Eroe” e le sue prime affascinanti Avventure. La cosa che mi ha interessato di più di questo Paladino della Giustizia, però, è stato sempre la “Bat-Caverna” e il suo strabiliante contenuto. Ah, se esistesse realmente un Uomo così, il Mondo sarebbe un Posto Migliore.
 Antonio Aroldo
    the_end






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=tN92J7W9ZEQ

giovedì 22 settembre 2016

“Una Splendida Fotografia per un Mondo Soavemente Incantato”

[1] “Una Splendida Fotografia per un Mondo Soavemente Incantato”
 [2]Il Governo Fascista, nella Primavera del 1940, a Napoli inaugurò la Costruzione della cosiddetta “Mostra d’Oltre Mare”. Uno Spazio Permanente per la Storia, per le Arti d’ogni genere e forma che ha sempre meravigliato donne, uomini e Bambini. Quest’anno, miei cari ragazzi, c’è qualcosa per i “Palati Sopraffini”: i prossimi 23, 24 e 25 settembre ’16, infatti, vi è l’esposizione del [3]“Festival dell’Oriente”. Un argomento, questo, che mi ha affascinato per tutta la mia infanzia; fin da quando, cioè, il sottoscritto guardava i cartoni-animati giapponesi di: [4]“Sasuke” e dello [5]“Shogun Mizu kunimitsu”. Dev’essere, in altre parole, Strabiliante, Magico e Misterioso! Mi raccomando, portateci i vostri Figli.
 Antonio Aroldo
    the_end






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] “La Nostra Guerra”: Le Quattro Giornate di Napoli: un Film di Aldo Zappalà
[3] https://www.facebook.com/FestivaldellOriente/?fref=ts
[4] https://www.youtube.com/watch?v=-izOayNsVKk
[5] https://www.youtube.com/watch?v=6SgCRwRCe9I

mercoledì 21 settembre 2016

“La Lupa dalle Zampe Sporche” “Il Guinzaglio Francese”

[1] “La Lupa dalle Zampe Sporche”                                                        “Il Guinzaglio Francese”
 [2]Il Governo Repubblicano Francese, il 14 settembre 1791, dichiarò i feudi pontifici di Avignone e del Contado Venassino, Territorio Nazionale. Questo determinò, come vi ho già accennato, un’altra grossissima perdita per le casse pontefice. La cosa, però, si fece ancora più grave con la perdita di Bologna, Ferrara, Ancona e per finire anche la Romagna deve cadere, come tanti altri paesi, nelle mani dell’esercito napoleonico. Il Direttorio Rivoluzionario, in breve, vorrebbe decretare la fine dello Stato Pontificio ma Napoleone frenò l’entusiasmo dei suoi Capi Politici. Egli, infatti, già sognava, almeno secondo me, i Futuri Fasti Imperiali. Ma torniamo, invece, al nostro discorso. Pio VI, per dirla in due parole, si trovava chiaramente sotto scacco. Il sommo pontefice, difatti, dovette ritirare la Condanna del Clero Civile Francese, pagare un forte indennizzo di guerra e infine dovette andarsene in Francia in Esilio quando nacque la Repubblica Romana Giacobina.
Antonio Aroldo
   the end

      



[1]Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] “La Santa Casta della Chiesa”, “I Peccati del Vaticano”, “L’Oro del Vaticano”: operazione di Claudio Rendina- pagina 80

martedì 20 settembre 2016

“Dalle Stalle alle Stelle Insanguinate”

[1] “Dalle Stalle alle Stelle Insanguinate”
 [2]Il nostro giovane Al, in altre parole, fece una rapida scalata sociale. Una bellissima ascesa in cui, Scarface, coinvolse anche tutti i membri della sua Famiglia d’origine. Egli, infatti, trovò un lavoro a tutti i suoi fratelli e a ogni suo cugino e per finire diede una principesca villa a due piani in stile inglese, tutta Marrone Scuro- quasi rossa, alla propria madre e a Sua Moglie. Un invidiabile quadretto non c’è che dire. Una vera e propria opera d’arte tipica di quel periodo così Ruggente, che però, come potete già immaginare, era stata Dipinta con il Sangue di Povere Persone Innocenti.
Antonio Aroldo
    the_end






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=Rnn8_oWgqkI

lunedì 19 settembre 2016

“La Furia Devastatrice dei Conflitti”

[1] “La Furia Devastatrice dei Conflitti”
 Qualche tempo fa, la mia vecchia Zia di Famiglia, mi ha raccontato che una volta, durante la Seconda Guerra Mondiale nel [2]lontano 1943, i tedeschi distrussero, senza alcun riguardo, una piccola Cappelletta Votiva che si trovava nei pressi della Città di Portici, sempre se ho ben Capito, all’altezza di Via Argine. La cosa accadde, almeno che il sottoscritto non abbia frainteso le poche parole che mi ha riferito questa sua anziana parente, durante un’infernale sparatoria con la Resistenza Napoletana. Tutto ciò, in altre parole, non è altro che un’altra prova del fatto che in tutte le Guerre, i Soldati in campo, non avranno mai Rispetto per niente e per nessuno: basta pensare a ciò che è accaduto in Siria con le rovine di [3]Palmira.
   Antonio Aroldo
    the_end






[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] “La Nostra Guerra”: Le Quattro Giornate di Napoli: un Film di Aldo Zappalà
[3] http://www.ilpost.it/2016/03/28/palmira-prima-e-dopo-lisis/

venerdì 16 settembre 2016

“La Lupa dalle Zampe Sporche” “Il Virus della Libertà si Diffonde”

[1] “La Lupa dalle Zampe Sporche”                                                        “Il Virus della Libertà si Diffonde”
[2]Pietro_Leopoldo II, Fratello di Giuseppe e Gran duca di Toscana, imitò la legislazione Imperiale e vagheggiò anche l’Idea di creare una “Chiesa Nazionale” Autonoma da Roma. La medesima Politica, poi, fu seguita dal Regno di Napoli, che annualmente, era tenuto a versare nelle casse vaticane la somma di 7000 ducati d’oro. Lo Stato Napoletano, infatti, non era altro che un “Feudo” del Papato. Il pagamento di questa specifica e antica tassa, in breve, terminò nel 1787, cioè due anni prima della Rivoluzione Francese. Evento, questo, che come possiamo immaginare tutti grazie alle “Guerre Napoleoniche”, assestò un colpo durissimo alle finanze vaticane.
  Antonio Aroldo
the_end






[1]Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] “La Santa Casta della Chiesa”, “I Peccati del Vaticano”, “L’Oro del Vaticano”: operazione di Claudio Rendina- pagina 79


giovedì 15 settembre 2016

“Un Grande Proponimento per la Giustizia in Vaticano”

[1] “Un Grande Proponimento per la Giustizia in Vaticano”
[2]Le autorità vaticane, qualche tempo fa, sono state chiamate a Ginevra, davanti a una Commissione Internazionale dell’“ONU”, per rispondere sul delicato tema della Pedofilia da parte di sacerdoti e in particolare per dare conto di un caso esploso nel 2011 che riguarda l’ex nunzio nella Repubblica domenicana, polacco. La Santa Sede, tramite i suoi rappresentanti, ha risposto illustrando le misure che ha intenzione di prendere è sta prendendo nella lotta alla Pedofilia.
Monsignor Silvano Tomasi, rappresentante del Vaticano, ha risposto così:
“I pedofili si trovano ovunque, anche nelle professioni più rispettose del mondo”. Egli, poi, ha continuato dicendo: “Sfortunatamente anche tra i sacerdoti e altri membri del personale della Chiesa”. Il Cardinale, inoltre, ha approfondito la sua risposta, spiegando: “Si tratta di un fatto particolarmente grave, perché su queste persone è stata riposta fiducia e sono chiamati a svolgere un servizio di promozione e protezione della persona umana, da un punto di vista fisico, emotivo e spirituale”.
Il caso in questione riguarda l’ex nunzio Josef Wesolowski, accusato di abusi sessuali su minori. Tomasi, infine, ha assicurato che sarà giudicato con la massima severità e ha terminato affermando che: “E’ importante far luce su quanto avvenuto nel passato e prendere tutte le misure necessarie per impedire che questi fatti avvengano di nuovo”. Il rappresentante di Bergoglio, in altre parole, ha espressamente dichiarato che la “Santa Sede” s’impegnerà “affinché siano pienamente rispettati i principi di giustizia e soprattutto vogliamo contribuire alla guarigione delle vittime e a tutti quelli che hanno subito tali abusi”. Speriamo che questi propositi siano realmente onorati.
Antonio Aroldo
    the_end








[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=O3h6w4l3xLA