CNN

Si è verificato un errore nel gadget

Cerca nel blog

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

Pagine

Si è verificato un errore nel gadget

i Governi Nazionali Devono controllare il Web?

Loading...

lunedì 30 marzo 2015

Un Lago Macchiato di Sangue


[1] “Il Carteggio Insanguinato”:

“Un Lago Macchiato di Sangue”

 

[2]Le morti, però, non finirono di certo lì. Un’altra vittima di quell’assurda caccia assassina, infatti, fu una delle staffette della 52° brigata, Natalina Chiappo. Anche lei, come Annamaria Bianchi, era amica della Gianna e anche lei, forse, aveva visto o sentito qualcosa che non doveva, oppure anche lei, si era messa a fare qualche domanda in più sulla scomparsa dell’amica. I corpi della Bianchi e della Chiappo, difatti, furono ritrovati nel lago di manzoniana memoria, a distanza di pochissimo tempo l’uno dall’altro. Tutte morti e sparizioni, che secondo gli organi di stampa, erano da imputare, sicuramente, alle molte vendette incrociate tra fascisti e antifascisti, che proprio in quel periodo, sporcavano di sangue tutto il territorio italiano.

Antonio Aroldo

   


 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=OVCKabw7JcM

venerdì 27 marzo 2015

L'Oro Sporco


 

[1] “Il Carteggio Insanguinato”:

“L’Oro Sporco”

[2]Una documentazione importantissima, d’incommensurabile valore politico-strategico, per il quale come abbiamo già avuto d’appurare, si poteva anche uccidere. Le morti sospette, ossia legate in qualsiasi modo a quella storia o ai suoi sfortunati personaggi, sono molte. Il giovane partigiano, chiamato da tutti, “Il Biondino”, per esempio, morì grazie a una bomba nascosta nella barca usata per pescare con altri tre amici (che magari non centravano nulla con quella faccenda), solo perché era della stessa comitiva di Luigi Canali e del partigiano Bill. Un altro esempio, di tutto ciò, è quello di Angelo Magni che aveva osato chiedere notizie sulla sorte toccata al “Neri”.

Antonio Aroldo

   


 

 

                                                                                                                                                                                     



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=OVCKabw7JcM

giovedì 26 marzo 2015

La Lupa dalle Zampe Sporche


 

[1] “La Lupa dalle Zampe Sporche”

“Il Papa Pederasta e Scialacquatore”

[2]L’instabilità politica, la corruzione, storie di sesso, potere e violenza, in tutta la storia del papato romano, sono stati sempre di casa.  Ecco a voi uno dei primissimi esempi di tutto ciò. Papa “Benedetto V”, alle soglie dell’anno mille, dopo aver sedotto una giovane, scappò da Roma portandosi dietro la Cassa del Tesoro Statale, ma essendo troppo spendaccione, tornò nell’arco di un solo anno. Egli, una volta tornato nella “Città Eterna”, riprese le sue vecchie e malsane abitudini. Sacrileghi vizzi, che però, gli costarono la vita. Egli, infatti, fu ucciso da un marito geloso con un centinaio di pugnalate e il suo corpo gettato dentro a una latrina.  

Antonio Aroldo

   







[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=ZwOuw9eH4Og

mercoledì 25 marzo 2015

Le Prigioni Savoiarde della Morte


[1] “Le Prigioni Savoiarde della Morte”

 

I soldati del “Regno delle Due Sicilie”, quelli che non vollero assolutamente integrarsi nel “Neo Esercito Italiano”, furono tutti o quasi tutti deportati in veri e propri “Campi di Concentramento”. I più famosi, fra questi terribili luoghi, erano due: la [2]Prigione fortificata (oggi diremo di massima sicurezza) della città di Fenestrelle, sulle Alpi Francesi, e la prigione di San Maurizio nel Canavese in Piemonte. In tali luoghi, così infernali, furono imprigionati anche molti ufficiali napoletani. Tutta gente di stirpe nobile che, secondo il regolamento militare, doveva essere rilasciata e rimandata a casa. La vita in tali posti, chiamati da alcuni dispacci militari, “Campi di Rieducazione”, era durissima. Le celle, infatti, non erano per nulla riscaldate. Nel carcere di Finestrelle, inoltre, dopo la rivolta di massa dell’agosto del 1861, furono sfondate tutte le finestre dei suddetti vani carcerari. I prigionieri, per questa ragione, iniziarono a morire, almeno ufficialmente, di problemi polmonari.

 Antonio Aroldo

   


 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=Gv2W0_TwtgI

martedì 24 marzo 2015

Il Candidato Di-Giacomo Sogna una Città più Attenta ai Più Deboli


 

[1] “Il Candidato Di-Giacomo Sogna una Città Più Attenta ai Più Deboli”

[2]Ciro Di-Giacomo, nel suo programma elettorale, ha scritto di voler potenziare l’organico delle assistenti sociali. Egli, come consigliere comunale, ha, infatti, potuto conoscere benissimo il duro lavoro che fanno queste persone sul campo aiutando gli elementi più deboli, gli emarginati delle nostre comunità. Un qualcosa, insomma, che deve essere davvero la priorità per ogni amministrazione di qualsiasi livello istituzionale, perché altrimenti con la crisi che attanaglia la nostra nazione e che è sociale oltre che economica, alla fine si concreterà in una vera e propria rivolta che dalle periferie dilagherà ai centri in men che non si dica. Un bellissimo proposito, quindi, quello del candidato Di-Giacomo, che deve, però, diventare un progetto ben curato, altrimenti miei cari ragazzi, ci sarà presto solo un’altra [3]parentopoli com’è accaduto per l’ex “Città Solidale”.

   Antonio Aroldo

   



 

 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.facebook.com/ciro.giacomo?fref=ts
[3] http://it.wikipedia.org/wiki/Parentopoli

lunedì 23 marzo 2015

Un Usignolo Appena Uscito Dal Guscio


 

 

[1] “Un Usignolo Appena Uscito dal Guscio”

[2]Ylenia Lucisano è una giovane cantante pop con venature folk d’origini calabresi molto brava che dimostra di avere una grandissima tecnica canora, studiata e approfondita per tanti anni. Le sue canzoni, infatti, sono sempre molto dolci e sempre molto sensuali e ciò le sta permettendo di fare una bellissima carriera. Il prossimo 30 aprile 2015, tanto per fare un esempio, sarà a cantare a Catanzaro sul palco con il grande Francesco De-Gregori. Questa bellissima ragazza, che promette di diventare una magnifica artista, però, non è ancora capace di suscitare, almeno per quanto mi riguarda, quell’assurda “Magia” che mi fa entrare la Musica nelle viscere, me la fa salire per l’intero corpo fino al cervello e che, infine, mi fa ballare anche in pieno silenzio strappandomi il Cuore ancora pulsante dal petto. Un qualcosa, quindi, che solo dei grandi artisti come: Amedeo Minghi, Gianni Morandi e Laura Pausini sono capaci di far nascere. Quando lei sarà in grado di fare tutto ciò, allora ascolterò la sua musica, ma fino a quel momento, lei per me deve ancora crescere.

   Antonio Aroldo

   





 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://www.ylenialucisano.com/

Un Usignolo Appena Uscito dal Guscio


 

 

[1] “Un Usignolo Appena Uscito dal Guscio”

[2]Ylenia Lucisano è una giovane cantante pop con venature folk d’origini calabresi molto brava che dimostra di avere una grandissima tecnica canora, studiata e approfondita per tanti anni. Le sue canzoni, infatti, sono sempre molto dolci e sempre molto sensuali e ciò le sta permettendo di fare una bellissima carriera. Il prossimo 30 aprile 2015, tanto per fare un esempio, sarà a cantare a Catanzaro sul palco con il grande Francesco De-Gregori. Questa bellissima ragazza, che promette di diventare una magnifica artista, però, non è ancora capace di suscitare, almeno per quanto mi riguarda, quell’assurda “Magia” che mi fa entrare la Musica nelle viscere, me la fa salire per l’intero corpo fino al cervello e che, infine, mi fa ballare anche in pieno silenzio strappandomi il Cuore ancora pulsante dal petto. Un qualcosa, quindi, che solo dei grandi artisti come: Amedeo Minghi, Gianni Morandi e Laura Pausini sono capaci di far nascere. Quando lei sarà in grado di fare tutto ciò, allora ascolterò la sua musica, ma fino a quel momento, lei per me deve ancora crescere.

   Antonio Aroldo

   





 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://www.ylenialucisano.com/

3

venerdì 20 marzo 2015

Un Antico Guinzaglio chiamato Eclissi


 

[1] “Un Antico Guinzaglio per i Popoli chiamato Eclissi”

[2]Questa mattina 20 mar. 15, come tutti già ben saprete, c’è stata, in gran parte dei cieli europei e avrà il suo culmine proprio in Italia, un’eclissi solare. Un bellissimo evento che non si ripeteva da ben 16 anni ossia 1999. Eclissi solari e lunari hanno [3]sempre colpito la fantasia popolare. Maghi, stregoni, sapienti da ogni dove e persino grandi navigatori, difatti, hanno adoperato questi fenomeni, del tutto naturali, per asservire la gente al proprio volere. Cristoforo Colombo, per esempio, nel 1504, per sottomettere alla propria volontà, una tribù giamaicana, ebbe un’idea, che ai giorni nostri, potremo considerare bislacca. Egli, infatti, fece credere loro di essere capace, attraverso la preghiera al suo Dio, d’oscurare la luna. Speriamo che non ci siano più persone così ignoranti e credulone da cadere in tranelli di questo tipo.

Antonio Aroldo

   



 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://www.pensierospensierato.net/2015/03/20-marzo-2015-eclissi-solare-e-profezie-da-fine-del-mondo/
[3] http://www.placidasignora.com/2015/03/19/eclissi-di-sole-e-di-luna-curiosita-credenze-superstizioni/

giovedì 19 marzo 2015

Lettera Aperta ai Politici Italiani


 

 [1]“Lettera Aperta ai Politici Italiani”

Carissimi politici e amministratori della Cosa Pubblica! Una volta c’era più rispetto per gli altri. Le persone, sì, discutevano anche animatamente, ma alla fine c’era sempre il buon senso, la giusta misura delle cose; si cercava, cioè, di comprendere sempre le ragioni dell’altro. Oggi, invece, all’epoca di Renzi e di Berlusconi, c’è la Prevaricazione, l’imbroglio, l’accordo sotto banco con il nemico del tuo avversario. Uno sport, questo, che potrebbe andare bene ancora per qualche tempo, ma poi la corda si spezzerà inevitabilmente e la gente sarà portata a rivalersi sulla pelle di chi l’ha imbrogliata usando anche la Violenza. Perciò, miei cari, siate buoni basta che lo vogliate e fate le [2]riforme giuste per il nostro Paese.

  Antonio Aroldo

   


 

 



[1][1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2]http://www.repubblica.it/politica/2015/03/16/news/ddl_anticorruzione_testo_su_falso_in_bilancio_arriva_in_commissione_senato-109662595/

mercoledì 18 marzo 2015

Verità Adombrate dai Vincitori


 

[1] “Verità Adombrate dai Vincitori”

[2]Il nostro Sud, dopo l’Unità d’Italia, ebbe soltanto: fame, violenza, morte e distruzione. Un vero e proprio genocidio, dunque, che fu economico, con la chiusura delle fabbriche meridionali e con le “Rapine Legalizzate” delle banche del sud a favore di quelle del nord, culturale, con l’asservimento delle credenze e tradizioni popolari meridionali attraverso la cosiddetta Italianizzazione del popolo e fisica, con l’uccisione sistematica di molti meridionali con la scusa del brigantaggio e con l’applicazione della “Legge Pica”. Un crudele e tragico eccidio, quindi, che spinse il [3]figlio di Garibaldi, Ricciotto, tornato in Italia dall’Inghilterra, dov’era andato per motivi di studio, a combattere assieme ai Briganti.



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=JrFvGxP8uxM
[3] https://www.youtube.com/watch?v=aqxF4t1m_2U&feature=share