giovedì 19 luglio 2018


[1] “Una Pioggia di Sangue per avere una Decisione Responsabile”

[2]Il Quartiere Romano di San Lorenzo fu bombardato il 19 lug. 1943. Esso era composto da ben 50.000 persone che vissero l’Inferno in terra. Quel Bellissimo Giorno Estivo, infatti, il Cielo si oscurò all’improvviso grazie alla forte pioggia di Bombe che cadeva e distruggeva ogni cosa. Quel luogo, difatti, venne completamente raso al suolo sotto gli occhi sbigottiti di tutti quanti. I Savoia, la Casa Regnante Italiana, mando la Principessa di Piemonte- Maria-Sofia, per esprimere tutta la loro Solidarietà alle popolazione colpite. Il Re, forse proprio in quel momento, iniziò a pensare al 25 luglio.

Antonio Aroldo

    the_end


 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.raiplay.it/dirette/raistoria
 
 

[1] “Una Tanaglia Infernale”

[2]Il Generale Lee, tanto per farla più breve possibile, seppe che soltanto la Cresta del Cimitero Protestante era presidiata dall’Esercito Nordista. I nordisti, però, non avevano ancora preso le Colline delle Round Tops, di cui abbiamo già discusso ampiamente. Il nostro protagonista, allora, pensò di muoversi in questo modo: McLaws ed Hood, al comando di Longstreet, avrebbero sferrato l’attacco, alla Suddetta Zona Cimiteriale, da Sud; da Ovest, le truppe del Generale Hill, dovevano ingaggiar Battaglia con un’azione combinata. Ewell, che si trovava a Nord di Gettysburg, doveva effettuare una Manovra Diversiva per evitare che i rinforzi nemici bloccassero Longstreet.

Antonio Aroldo

    the_end


 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=PSgGjiBqs5Q

mercoledì 18 luglio 2018


[1] “Una Rivalità Scomoda”

[2]Il 28 giugno 1940 fu abbattuto l’Apparecchio di Italo Balbo. Egli fu uno degli Autori della Marcia sulla Città di Roma. Il nostro protagonista, in altre parole- mentre il Futuro Duce Italiano arrivò nella Capitale Italiana, da Milano con il Treno (In Vagone Letto), lui era in prima fila già dall’Inizio. Il nostro protagonista, tanto per farla più breve possibile, era uno al quale piaceva molto volare. Questo Gerarca, difatti, diventò Famoso per le Sue Transvolate Oceaniche arrivando fino a New York e ciò accrebbe la sua popolarità internazionale. Costui, infine, fu un ottimo amministratore dell’Africa Italiana, fautore dell’Integrazione Razziale, qualcuno iniziò a indicarlo come possibile Erede di Mussolini: forse è per questo motivo che la Contraerea Fascista lo abbatté per errore.

Antonio Aroldo

    the_end


   



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2]https://www.raiplay.it/dirette/raistoria
 
 

martedì 17 luglio 2018


[1] “La Lupa dalle Zampe Sporche”                                                        “Intrappolato”


[2]Giordano Bruno, a Venezia, fu Corteggiato da tutta la Nobiltà del Posto, e per gli stessi motivi di Emogenico. Il nostro protagonista, però, volle rispettare l’accordo con il suddetto Nobile. Il Nolano, quindi, iniziò le Sue Lezioni al Veneziano che, da Bravo Scolaro, imparava ogni Singola Parola che il Suo Maestro gli diceva. Il Filosofo, dopo 3 mesi però, decise di tornare in Germania. Egli, infatti, aveva saputo che, nella Città di Franco Forte, stavano per pubblicare alcune sue opere. Il suo allievo, però, voleva che nessuno lo lasciasse e disse di No(!) alla Sua Richiesta. Lo Studioso Campano, allora- la sera del 22 maggio 1593, decise di fuggire, ma la sua fuga non riuscì. Il Suo Padrone di Casa, difatti, s’aspettava una Mossa del Genere e lo fece arrestare dall’Inquisizione facendo anche un’accusa ben circostanziata. In tutto quel periodo, tanto per farla breve, il geniale maestro, aveva parlato di tutto il Proprio Pensiero Critico.

Antonio Aroldo

    the_end





 

 

 

 



[1]Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.youtube.com/watch?v=7bw723HqkHY

lunedì 16 luglio 2018


[1] Schiacciati dalla Belva del Progresso”

 [2]La Cina, all’epoca dell’ultimo Imperatore, aveva, 8 delle sue 13 province controllate da Grandi Magnati e Potentati Stranieri. Tutto questo portò a un Ammodernamento del Paese con la nascita di Nuove Strade e di una Ferrovia, ma anche a una forte rivolta dei Portatori di Carrozzelle. Essi, tanto per farla più breve possibile, si coalizzarono nella Setta dei Boxer. Costoro, appoggiati dalla “Donna che Governava da Dietro la Tenda”- La Potente Jeanhara (Zia Materna del Monarca), si scontrarono con le Milizie Straniere con le armi dei Secoli Passati. Essi, cioè, furono definitivamente sconfitti e l’Impero distrutto dalla Bestia Famelica della Modernità.

Antonio Aroldo

    the_end


 

  



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] http://www.raiplay.it/dirette/raistoria

venerdì 13 luglio 2018


[1] “Una Giovane Matrona Difficile da Sistemare”

[2]Edda Ciano-Mussolini era una donna molto forte, molto volitiva e indipendente. Lei, infatti, portava i Pantaloni quando tutte le altre indossavano solo Gonne Lunghe. Alcuni giornali della Stampa Internazionale e non, poi, in qualche caso scrissero che era lei a guidare il Padre con un Pugno di Ferro. La nostra protagonista infine, quando dovette scegliere il Fidanzato Ufficiale- prima di prediligere il Marito, ne mandò indietro molti; anzi quando lei scelse il Conte di Cortellazzo e lo disse al Duce- il Capo del Governo Fascista, si stava allacciando i Calzoni e ne fu così contento da correre per tutta la casa con il Pantalone abbassato.

Antonio Aroldo

    the_end


 

  



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.raiplay.it/dirette/raistoria
 

giovedì 12 luglio 2018


[1] “La Spia Innamorata del Sorvegliato”

 

[2]Gian-Galeazzo Ciano, marito di Edda Mussolini- mentre era in carcere in attesa del processo che poi lo condusse alla morte, ebbe rapporti d’amicizia con una certa Phrau Benzen. Questa bellissima ragazza era una Secondina della Prigione incaricata da Adolf Hitler di spiare l’ex gerarca fascista. Lei, però, s’innamorò di lui e fece di tutto, con la Complicità della Moglie, per favorirlo anche far recuperare, alla Figlia del Duce, i Diari del Consorte, contravvenendo in questo modo, agli ordini del Suo Capo.

    Antonio Aroldo

    the_end


 

 



[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] https://www.raiplay.it/dirette/raistoria