CNN

Si è verificato un errore nel gadget

Cerca nel blog

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

Pagine

Si è verificato un errore nel gadget

i Governi Nazionali Devono controllare il Web?

Loading...

lunedì 13 febbraio 2017


[1] “Il Preludio di Sangue alla Grande Incoronazione”

 [2]Il momento più duro e sanguinoso della Nuova Guerra del nostro Big Al, comunque sia, fu il cosiddetto “Massacro di San Valentino”, ma andiamo avanti con ordine. Gli scontri tra Scarface e suoi “Amici”, durarono fino al 1927. La carneficina, in breve, continuò per due interi anni e forse più. Essa per chiarirci, fu composta da tremendi “Attacchi da Guerriglia”, ossia bastava avere delle Auto Veloci e dei Buoni Mitra; era così, in altri termini, che si sistemavano le cose a quell’epoca. Il nostro protagonista, però, non era il più potente, soltanto perché era il più Armato di tutti, ma anche perché si dimostro Letale quanto e più di un folto nido di Serpenti. Egli, infatti, decise, dopo un infernale mitragliata al Ristorante del suo Hotel, di stabilire una tregua con le altre famiglie, ma era solamente una  tattica per far abbassare la Guardia ai propri Nemici. Il più pericoloso di tutti era [3]Bugs Moran (21 Agosto, 1893 – 25 febbraio, 1957).  Costui aveva la sua Base operativa a Miami ed era lì che dirottava i Carichi di Alcolici destinati a Chicago. La famiglia di Al-Capone, in poche parole, individuò là il suo punto debole e tentò di eliminare tutta la sua Organizzazione. Alcuni uomini, difatti, andarono in quel determinato posto vestiti da poliziotti con la scusa di una perquisizione e uccisero tutti. Moran sopravvisse, perché non c’era, ma ormai era impotente (14 febbraio 1929). Lo sfregiato, cioè, era diventato il Monarca Assoluto. Un giorno, tanto per esser chiari, radunò un gruppo di giornalisti e lì portò a fare un bel giro turistico: in una stazione di polizia, dal procuratore e in un Carcere, ma nessuno volle arrestarlo. Questo perché non c’erano prove concrete: anche durante la Strage di San Valentino. Egli, quel giorno in realtà, era impegnato in un colloquio amichevole con il procuratore di Miami. Ecco perché i Federali decisero d’incolparlo d’evasione fiscale: era l’unico modo.

Antonio Aroldo

   



  




[1] Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2]https://www.youtube.com/watch?v=Rnn8_oWgqkI&t=935s
[3] https://en.wikipedia.org/wiki/Bugs_Moran

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate tutto e passate Parola