CNN

Si è verificato un errore nel gadget

Cerca nel blog

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

Pagine

Si è verificato un errore nel gadget

i Governi Nazionali Devono controllare il Web?

Loading...

martedì 13 ottobre 2015

La Black-List dei Persecutori col Crocifisso


 

[1] “La Lupa dalle Zampe Sporche”

“La Black-List dei Persecutori col Crocifisso”

 [2]Le autorità del Santo Uffizio, per i libri per così dire “Sgraditi”,  avevano creato un “Indice”, ossia un elenco sempre aggiornato di opere da mettere al bando, perché il loro contenuto, secondo una visione distorta delle “Sacre Scritture”, non corrispondeva ai precetti della Bibbia. Gli [3]scritti individuati erano bruciati in una pubblica piazza davanti al loro autore che era costretto a guardare prima di subire anche lui, nel medesimo luogo, il Supplizio finale ovverosia la morte dopo indicibili torture. Il patibolo, almeno per quanto riguarda il Regno di Napoli, si trovava in “Piazza Mercato” e fu usato fino a metà ottocento.

Antonio Aroldo

    the_end


 

 



[1]Tutti i Diritti sono Riservati al Firmatario del Presente Articolo
[2] Autore: Lopez= “Inquisizione_Stampa e Censura nel Regno di Napoli 500-700” (Capitolo 3°)- pagina 47
[3] http://www.raistoria.rai.it/articoli/la-chiesa-del-500-tra-concilio-e-inquisizione/23497/default.aspx?fb_comment_id=591320814273390_835348093203993#f2d2e98bab5c548


Nessun commento:

Posta un commento

Commentate tutto e passate Parola